bto

La Pasqua e le vacanze degli Italiani

aTutti in vacanza! Mai come quest’anno la primavera 2017 porta con sé un regalo d’eccezione. Basta guardare il calendario per rendersene conto. Pasqua e Pasquetta, 25 aprile e Primo Maggio: con pochi, pochissimi giorni di ferie, ci si può concedere un periodo di relax di tutto rispetto. Ma bastano anche i soli giorni di festa «comandata» per tirare il fiato. E, a ben vedere, tutti o quasi ne approfitteremo. Parola di Doxa, società ideatrice delle ricerche di mercato in Italia, che alla vigilia dei ponti di primavera passa al setaccio i desideri degli italiani e scopre che…

Leggi tutto: La Pasqua e le vacanze degli Italiani

Vinitaly: i consumatori chiedono vini di qualità e legati al territorio

aDopo quattro giorni di business e promozione per il mondo vitivinicolo, il 51°Vinitaly si è chiuso a Verona registrando 128mila presenze da 142 nazioni. In crescita l’internazionalità del salone che quest’anno ha visto aumentare i top buyer stranieri accreditati che toccano quota 30.200 (+8% sul 2016), sul totale dei 48mila visitatori esteri. Un risultato ottenuto grazie agli investimenti nell’incoming da parte di Veronafiere, in collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico e ICE-Agenzia. Ma è emerso un dato importante: gli italiani comprano il vino soprattutto nei supermercati. Nel 2016 hanno acquistato sugli scaffali 500 milioni di litri, spendendo 1 miliardo e mezzo di euro. E il 60% di questi acquisti è rappresentato dai vini con riferimento territoriale (Docg, Doc, Igt), il comparto che cresce di più: + 2,7% nel 2016 e + 4,9% nel primo bimestre 2017 (a volume). Si ricercano sempre più la qualità ed i legami col territorio. Cantine e insegne della Grande distribuzione sono pronte a migliorare la collaborazione per soddisfare questa domanda dei consumatori.

Leggi tutto: Vinitaly: i consumatori chiedono vini di qualità e legati al territorio

‘Miró! Sogno e colore'. Una grande mostra del maestro catalano a Bologna

aLa mostra MIRó! Sogno e colore - che apre a Palazzo Albergati l’11 aprile - vuole raccontare il codice artistico del genio spagnolo: una rassegna esaustiva della sua opera che lasciò un segno inconfondibile nell’ambito delle avanguardie europee. 130 Opere tra cui 100 olii di sorprendente bellezza e di grande formato raccontano a Bologna la sua storia che si intreccia con quella variopinta e fascinosa dell’isola di Maiorca dove Miró visse dal 1956 fino alla morte nel 1983. Quì concretizzò il suo grande desiderio, ovvero di poter creare in un ampio spazio tutto suo, uno studio dove lavorare protetto dal silenzio e dalla pace che solo la natura poteva offrirgli. Con il patrocinio del Comune di Bologna, MIRó! Sogno e colore apre a Palazzo Albergati di Bologna dall’11 aprile al 17 settembre ed è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con la Fondazione Pilar e Joan Miro di Maiorca diretta da Francisco Copado Carralero e vede come curatore scientifico Pilar Baos Rodríguez. La mostra MIRó! Sogno e colore è dedicata alla memoria del Maestro Camillo Bersani, recentemente scomparso. Camillo Bersani, artista e scultore bolognese, discreto ed entusiasta allo stesso tempo, ha permesso che Palazzo Albergati - di proprietà della famiglia - diventasse uno dei più importanti luoghi espositivi in Italia. E di questo il Gruppo Arthemisia gliene sarà sempre grato.

Leggi tutto: ‘Miró! Sogno e colore'. Una grande mostra del maestro catalano a Bologna

Da Vinitaly parte la sfida della prossima politica agricola comune

aInaugurato ieri a Verona Vinitaly, il più importante salone italiano sul vino giunto alla 51ª edizione. «Vinitaly ha segnato l’agenda di governo sull’agricoltura del Paese e continuerà a farlo. E come avevo fatto in passato proprio qui, da dove insieme ai vertici di Veronafiere e al mondo agricolo e del vino ci ponemmo il tema del Testo Unico del Vino, della dematerializzazione dei registri digitali, del piano sull’internazionalizzazione e dell’agenda digitale, oggi mi prendo l’impegno, annunciando che entro la fine di luglio avremo la prima bozza del testo del Codice agricolo unico».

Leggi tutto: Da Vinitaly parte la sfida della prossima politica agricola comune

Dante tra Romagna e Toscana: turismo slow nei luoghi del sommo Poeta

aUn nome che è la massima espressione nel mondo della lingua italiana, due regioni leader nel turismo, sette affascinanti tappe e una dimensione di viaggio a misura d’uomo, dai ritmi lenti, fatta di spostamenti in treno, in bici, a piedi o in autobus. E’, in sintesi, il Progetto Turistico interregionale "Vie di Dante", dedicato ai luoghi tra Toscana e Romagna che il sommo poeta attraversò durante il suo esilio (intrapreso nel 1302, in seguito alla condanna a morte da parte dei Guelfi Neri saliti al potere a Firenze) e terminato a Ravenna, dove ancora oggi sono custodite le sue spoglie. Emilia Romagna e Toscana, attraverso i rispettivi enti di promozione turistica (Apt Servizi Emilia Romagna e Toscana Promozione) fanno squadra assieme per definire una proposta di vacanza immersi in uno dei paesaggi più ricchi di fascino a cavallo tra le due regioni.

Leggi tutto: Dante tra Romagna e Toscana: turismo slow nei luoghi del sommo Poeta

Pagina 10 di 34

Leggi online il nuovo web, ricco di notizie: con un click sei nel mondo dell'Ospitalità!

a

 

 

ok

 

 

 

 

 

 

cs

 

c

 

 

Joomla templates by Joomlashine