La strada dell’architettura a graticcio: scopriamo un’antica arte tedesca

0

Celle - Centro città e case a graticcioSono circa 100 le città tedesche il cui paesaggio è disegnato dalle tipiche case a graticcio, la cui intelaiatura di legno conferisce loro fascino medievale e aura romantica. E sono circa 3000 i chilometri da percorrere per visitarle tutte, lungo la Strada dell’Architettura a Graticcio: da Stade, sul fiume Elba, fino a Meersburg, sul lago di Costanza, il percorso si snoda tra paesaggi bucolici e romantici paesini, collegando tra loro i luoghi in cui questo stile architettonico si esprime nelle sue forme migliori, presentando una serie di edifici che, in termini di qualità e quantità, non ha eguali al mondo. Con le loro superbe facciate e le piccole finestre, le case a graticcio non sono certamente tipiche della sola Germania, ma è qui che si mostrano nella maggiore varietà di stili, forme e colori, e nessun paese può vantarne un numero così alto: ci sono infatti circa 2,5 milioni di edifici sparsi in tutto il paese.

Celle - Case a GraticcioNon tutte le case a graticcio sono uguali
Nella Bassa Sassonia, le case a graticcio sono caratterizzate da forme intagliate, come soli, foglie, figure e scritte; nella regione francone-alemanna, invece, dominano figure di fantasia. Ogni regione ha infatti il suo stile, che tra costruzioni audaci, ornamenti sontuosi, affreschi luminosi e complessi sorprendenti, ripercorre quasi 1000 anni di storia di un’architettura che non è solo altamente scenografica, ma anche ecologica. Che preferiate spostarvi in bicicletta, in auto, con il camper o con il treno, lungo questo percorso potrete scoprire perché le case a graticcio del lago di Costanza sono diverse da quelle della Bassa Sassonia.

Non solo case a graticcio
La Strada dell’Architettura a Graticcio è un itinerario culturale a tutto tondo, che consente di ammirare anche edifici sacri barocchi e capolavori del Rinascimento, torri medioevali e monumenti di ogni epoca.
Accanto ai capolavori architettonici, quelli enogastronomici: si possono gustare i prodotti del vigneto più settentrionale della Germania, si può esplorare la patria del sidro di mele e visitare il luogo di nascita della birra Bock.
Un ricco calendario di eventi, poi, non lascerà al visitatore il tempo di annoiarsi, con feste, mercati e numerosi appuntamenti da non perdere.

Fortezza Hanstein a BornhagenI luoghi da non perdere
Tra le città più caratteristiche del percorso si possono ricordare Hannoversch Münden in Bassa Sassonia, Quedlinburg nella Sassonia-Anhalt e Freudenberg in Nordreno-Westfalia, e tra le sue principali attrazioni si annoverano Hanau, città natale dei fratelli Grimm; Bad Urach, col suo castello, la grotta Falkensteiner e la splendida cascata; e ancora Celle, Dornstetten, Stolberg, Wetzlar. Luoghi forse poco conosciuti, ma che hanno tanto da offrire.

Info: https://www.deutsche-fachwerkstrasse.de/

Autore

Avatar