Il WTTC lancia il 1° marchio di sicurezza globale per riconoscere i protocolli “Viaggi sicuri” in tutto il mondo

0
Il WTTC lancia i protocolli con marchio ‘Safe Travels’ per aviazione, aeroporti, hotel, MICE e tour operator per rassicurare i consumatori e accelerare la ripresa di viaggi e turismo. Alla fine del testo i 2 Protocolli WTTC per i settori aviazione e aeroporti e le misure per T. O. e MICE. 

Il World Travel & Tourism Council (WTTC) ha lanciato il primo marchio mondiale di sicurezza e igiene al mondo. Il simbolo appositamente progettato consentirà ai viaggiatori di riconoscere i governi e le imprese di tutto il mondo che hanno adottato protocolli standardizzati globali per la salute e l’igiene, in modo che i consumatori possano sperimentare “viaggi sicuri”. La mossa del WTTC, che rappresenta il settore privato globale di viaggi e turismo, ha anche ricevuto il sostegno dell’influente Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO).

Gli ultimi protocolli sono progettati per favorire il ritorno di viaggi sicuri e consentire alle industrie, in particolare tour operator e centri congressi, riunioni ed eventi di prosperare ancora una volta. Discussioni dettagliate hanno avuto luogo con le principali parti interessate e organizzazioni per garantire il massimo buy-in, allineamento e attuazione pratica, al fine di stabilire chiare aspettative su ciò che i viaggiatori possono sperimentare nella “nuova normalità”.

Protocolli di viaggio

Le aziende con le caratteristiche a norma come hotel, ristoranti, compagnie aeree, compagnie di crociera, tour operator, ristoranti, shopping all’aperto, trasporti e aeroporti, potranno utilizzare il timbro una volta implementati i protocolli di salute e igiene, definiti dal WTTC. Le destinazioni aiuteranno anche ad assegnare il timbro di approvazione ai fornitori locali. Il lancio di protocolli globali per il recupero del settore dei viaggi e del turismo è stato accolto da oltre 200 amministratori delegati, tra cui alcuni dei principali gruppi turistici del mondo. Trip.com e Expedia hanno anche supportato l’iniziativa del WTTC per rassicurare i viaggiatori e riportare la fiducia per Viaggi e Turismo.

La settimana scorsa il WTTC ha lanciato la prima gamma di nuove misure in tutto il mondo che facevano parte dei protocolli Safe Travels per ricostruire la fiducia dei consumatori e incoraggiare il ripristino del settore globale dei viaggi e del turismo. Offrono coerenza a destinazioni e paesi, nonché assistenza ai fornitori di servizi di viaggio e ai viaggiatori sul nuovo approccio alla salute, all’igiene, alla pulizia profonda e al distanziamento fisico, nel mondo post COVID-19.

Messe a punto dettagliate hanno avuto luogo coi numerosi settori interessati e le organizzazioni chiave per garantire il massimo buy-in, allineamento e attuazione pratica, per stabilire chiare aspettative su ciò che i viaggiatori possono aspettarsi di viaggiare nella “nuova normalità” prima che il vaccino sia disponibile.

Quelli relativi agli aeroporti e alle compagnie aeree sono stati ideati a seguito di una stretta consultazione con membri del WTTC come Iberia, Emirates Group, Etihad e Oman Aviation Group, tra cui l’International Air Transport Association (IATA) e Airports Council International (ACI), per ricostruire la fiducia e rassicurare che aeroporti e compagnie aeree offriranno ambienti sicuri in cui volare una volta allentate le restrizioni di viaggio.Offrono inoltre coerenza con destinazioni e paesi, nonché assistenza ai fornitori di servizi di viaggio, compagnie aeree, aeroporti, operatori e viaggiatori, sul nuovo approccio alla salute e all’igiene nel mondo post COVID-19.

Gloria Guevara, Presidente e CEO del WTTC, ha dichiarato: “Siamo lieti che l’UNWTO stia supportando i protocolli globali del settore privato e i nostri sforzi in quanto la collaborazione pubblico-privato è fondamentale per garantire una ripresa più rapida. Dalle crisi passate abbiamo appreso che i protocolli e la coerenza di standard globali danno fiducia al viaggiatore. Il nostro nuovo timbro di sicurezza globale è progettato per aiutare a ricostruire la fiducia dei consumatori in tutto il mondo. Siamo entusiasti che l’Arabia Saudita, che è presidente del gruppo turistico G20, così come destinazioni popolari come Cancun, una delle più grandi destinazioni al mondo, il Portogallo, uno dei paesi in più rapida crescita in Europa e le città di villeggiatura di Barcellona e Siviglia, tra le altre, sono tra le prime destinazioni a sostenere il francobollo e implementare protocolli standard globali per recuperare più velocemente”.

“Ora i viaggiatori saranno in grado di riconoscere le aziende e le destinazioni in tutto il mondo che hanno adottato la nuova serie di protocolli globali che incoraggeranno il ritorno di “Viaggi sicuri” in tutto il mondo. Per la prima volta in assoluto, il settore privato del pianeta si è radunato attorno ai protocolli Safe Travels che creeranno coerenza in tutto il settore. L’attuazione da parte dei governi di tutto il mondo ripristinerà la fiducia necessaria per riavviare il settore dei viaggi e del turismo”.  Secondo il Rapporto sull’impatto economico del 2020 del WTTC, nel 2019 Travel & Tourism è stato responsabile di uno su 10 posti di lavoro (330 milioni in totale), fornendo un contributo del 10,3% al PIL globale e generando uno su quattro di tutti i nuovi posti di lavoro.

Scarica il protocollo per il settore aviazione

Scarica il protocollo per il settore aeroporti

Le misure annunciate per i vari settori includono:

Aeroporti
• Pulizia migliorata, compresi attrezzature self-service, carrelli portabagagli, sportelli, passeggini, punti di controllo di sicurezza, servizi igienici, ascensori, corrimano, aree di imbarco e aree comuni con particolare attenzione ai punti di contatto ad alta frequenza
• Fornire dispositivi di protezione individuale (DPI) al personale, come maschere
• Nuova segnaletica e annunci per limitare l’interazione e le code ai punti di contatto
• Eventuale valutazione del rischio sanitario pre-arrivo per prevenire ritardi all’arrivo
• Riduzione dei punti di contatto dei passeggeri attraverso il check-in online prima della partenza, l’uso di autocontrolli nei chioschi e nella consegna dei bagagli, etichette dei bagagli stampate in casa, maggiore utilizzo di porte elettroniche biometriche e lettura delle carte d’imbarco alle porte
• Se lo screening di entrata-uscita è obbligatorio, deve essere eseguito in modo non intrusivo, percorrendolo attraverso scanner a infrarossi per tutto il corpo utilizzando termometri a infrarossi portatili e termometri per auricolari
• Maggiore sicurezza e igiene degli alimenti nei ristoranti, con cibi preconfezionati per evitare la manipolazione dei cibi a buffet
• Eventuale riprogettazione delle sale per l’immigrazione insieme a governi e compagnie aeree per accelerare le procedure
• Laddove all’arrivo siano richieste dichiarazioni, è necessario utilizzare opzioni elettroniche per ridurre al minimo i contatti; idealmente usando processi senza contatto.

Compagnie Aeree
• Fornire dispositivi di protezione individuale (DPI) a personale come maschere
• Ridurre i punti di contatto dei passeggeri attraverso il check-in online prima della partenza, l’uso di autocontrolli nei chioschi e nella consegna dei bagagli, etichette dei bagagli stampate a casa, maggiore utilizzo di porte elettroniche biometriche e lettura delle carte d’imbarco alle porte
• Fornire disinfettanti per le mani approvati, se del caso, in base alle aree ad alto traffico, come le aree di check-in e di imbarco
• Guida rivisitata per le squadre di pulizia di tutte le aree dell’aereo, compresi i bagni, nonché le aree di check-in e imbarco, con particolare attenzione ai punti di contatto ad alta frequenza
• Prendere in considerazione l’imbarco dalla parte posteriore dell’aereo in avanti, dalla finestra alla navata laterale
• Limitare il più possibile il movimento in cabina
• Riqualificare l’equipaggio e il personale di prima linea in merito al controllo delle infezioni e alle misure igieniche

Operatori turistici (T. O.)
• Miglioramento delle procedure di igiene, disinfezione e pulizia profonda di autobus e altri veicoli
• Pulizia mirata su punti di contatto ad alta frequenza, inclusi corrimano, maniglie delle porte, tavoli, servizi igienici di bordo, filtri per l’aria condizionata, armadietti e cuffie
• Piani di seduta pre-assegnati senza rotazione
• Limitare il contatto fisico e l’accodamento ove possibile
• Esplora tempistiche sfalsate per l’accesso a luoghi, hotel e ristoranti, tra gli altri
• Protocolli di salute, igiene, disinfezione e igiene e sicurezza alimentare nei ristoranti partner
• Stabilire con partner e fornitori, inclusi negozi, showroom, luoghi di degustazione/ negozi, musei, teatri, sale da concerto, fabbriche e fattorie, che seguano i probabili protocolli

Centri congressi, riunioni ed eventi
• Implementare il distanziamento fisico per la distribuzione dei posti a sedere e le corsie, utilizzando la guida del governo se disponibile. Crea supporto visivo per mostrare l’intento nel modo appropriato.
• Ridurre i limiti di capacità della sede per i partecipanti, se del caso e richiesti dalla legislazione locale
• Distinguere tra le diverse aree di rischio nella sede
• Considerare il questionario di valutazione del rischio pre-arrivo per i partecipanti
• Limitare l’interazione fisica e le possibili code in ricezione e registrazione utilizzando la registrazione anticipata per migliorare il flusso dei partecipanti
• Se possibile, creare unità di isolamento all’esterno della sede per coloro che mostrano sintomi COVID-19.

Misure aggiuntive e separate per il settore delle crociere e le imprese assicurative, tra le altre, sono attualmente in fase di sviluppo e saranno annunciate a tempo debito.

 

 

Autore

Avatar