Alla scoperta del borgo di Montanaro e dell’ organo monumentale per ‘Holidays for organ’

0

Montanaro è tra i borghi del torinese da riscoprire. A circa 30 km da Torino e 8 da Chivasso, è ottima occasione per una gita di un giorno e presenterà, il 26 dicembre prossimo, un evento unico: Holidays for organ, concerto di musica leggera su organo.
Andare a Montanaro per il concerto di Santo Stefano darà modo di ammirare uno strumento musicale, restaurato e perfettamente funzionante, dell’Ottocento.

Holidays for organ: per gli amanti della musica, il maestro Cognazzo suonerà l’organo della chiesa di Santa Maria Assunta, in un’esibizione unica: la sfida è interpretare brani del Novecento su uno strumento nato per diffondere musica sacra. In agenda ci sono brani come Moon River di Henry Mancini, Caravan di Duke Ellington, Fascinatin’ Rhythm di George Gershwin, Yesterday di Jean Paul McCartney.
L’organo di Santa Maria Assunta è uno strumento monumentale. La cassa lignea e le 2400 canne furono costruite nel 1810, da Giovanni e Giacinto Bruna. Nel 1872, l’organo fu per buona parte ricostruito da Giacomo Vegezzi Bossi: cento anni dopo, nel 1996, partì il progetto di restauro, per volere della Soprintendenza. L’organo è stato valorizzato dai cd incisi dalla collana discografica Antichi Organi del Canavese. Antichi Organi del Canavese organizza, ogni anno, il concerto di Santo Stefano, con la collaborazione di Pro Loco di Montanaro.

La chiesa di Santa Maria Assunta: eretta per la prima volta nel 1649, la chiesa di Santa Maria Assunta venne ampliata dal 1758 dall’architetto Bernardo Antonio Vittone. Pianta a croce latina, una sola navata e otto cappelle laterali, la chiesa vanta l’altare maggiore in marmo, l’organo monumentale. Il Battistero è del 1768. Da vedere anche gli armadi in ebano della sacrestia.

Il castello: il castello storico, di origini medievali, fu parzialmente distrutto e ricostruito nel Cinquecento, quando ospitò la torre della Zecca. Ulteriori modifiche furono realizzate secoli dopo ma, ad oggi, si vede ancora parte della struttura cinquecentesca, nelle torri settentrionali, le prigioni e la torre della Zecca.

Il santuario: importante è anche il Santuario di Santa Maria di Loreto: sorge in un luogo che, anticamente, era un sentiero di transumanza delle greggi. Laddove, un tempo, si trovava una statua della Madonna di Loreto, venne eretta, nel 1681, la chiesa. Il campanile, invece, fu costruito a metà Settecento. Il Santuario era meta di pellegrinaggio sino alla prima metà del Novecento. 

Roberto Cognazzo classe 1943, nato a Montiglio, in provincia di Asti, è organista, musicista e compositore. Già docente al Conservatorio di Torino, suona e incide musica da camera, operetta, musica per organo. I suoi strumenti più amati sono organo, cembalo e pianoforte, nel repertorio solistico e con orchestra. È stato maestro e collaboratore a Radio Torino, dal 1968 al ’71, e pianista dell’orchestra del Teatro Regio, dal ’72 al ’79. Dal 1974 al 1977 ha diretto il Piccolo Regio. Appassionato anche di musica di intrattenimento, nel ’94 ha affiancato Alessandro Baricco nella trasmissione televisiva “Pickwick. Del leggere e dello scrivere”. Per Antichi Organi del Canavese ha inciso 14 cd.

Antichi Organi del Canavese è un progetto di Adriano Giacometto, organologo, e Roberto Ricco, tecnico del suono. Nel 1996, Giacometto e Ricco, su proposta della Pro Loco di Montanaro, incidono un disco con la musica suonata sull’organo di Montanaro, appena restaurato.
Nasce la collana discografica Antichi Organi del Canavese: ad oggi, con 45 volumi pubblicati, è la sola che valorizza il patrimonio degli organi storici, nel canavese, ma anche in Liguria e in tutto il Nord Italia.  Antichi Organi del Canavese ha una discografia unica in Italia, per rigore filologico e documentario. I cd, editi da Edizioni Leonardi di Milano, si trovano su a Roma, al Pantheon, via della Minerva 10 e on line su www.antichiorganidelcanavese.it, http://www.discolandmail.com.

Concerto di Santo Stefano, 26.12, Holidays for Organ. Suona il maestro Roberto Cognazzo, con Maria Grazia Pavignano. Montanaro, chiesa di Santa Maria Assunta, piazza della Chiesa. Ore 15.30, ingresso gratuito.

Come arrivare a Montanaro: a Torino, per raggiungere Montanaro è sufficiente prendere la A4, uscire a Chivasso e prendere la SP182.

Info: info@antichioganidelcanavese.it, www.antichiorganidelcanavese.it

Autore

Avatar