Da Murano, l’isola lagunare dei vetrai, un’onda anomala di entusiasmo e creatività

0

La storia di Wave Murano Glass è una storia breve ma è soprattutto una dimostrazione che, anche nelle acque fin troppo tranquille della laguna veneta, possono nascere improvvise correnti, vere e proprie ventate di aria fresca capaci di far sbocciare qualcosa di nuovo. E una di queste correnti è la vetreria Wave Murano Glass. Già dalla scelta del nome questa nuova realtà di produzione di vetro artistico, nata nel 2017 a Murano da un gruppo di audaci innovatori, ha voluto indicare come la sua filosofia sia improntata sulla ricerca, sul movimento, sul cambiamento. Ma si può ancora innovare, cambiare e ricercare in un ambito, come quello del vetro di Murano, dove tutto sembra ormai essere stato esplorato?

La risposta ce la dà Roberto Beltrami, giovanissimo maestro vetraio e animatore di questo esperimento: “Studiavo fisica a Boston, dove mi ero trasferito per approfondire il mio desiderio di ricerca. Fin da bambino infatti ho sempre amato mettermi alla prova con ogni tipo di materiale. Ero un bambino curioso e “pericoloso” perché mi piaceva fare ogni tipo di esperimento. E ho sempre amato il lavoro manuale. Per questo, contemporaneamente ai miei studi di fisica, ho sviluppato un interesse particolare per i materiali. Da qui sono nati il mio amore particolare per il vetro e la mia conversione totale… sulla via di Murano!”.

Egli è il più giovane maestro soffiatore, porta continua innovazione e modernità a un’attività che è da sempre sinonimo di antichità e tradizione. Coglie ogni sfida come una nuova opportunità ed è proprio nell’attualità di questa particolare situazione che Roberto apre le porte della propria fornace per far vivere un’esperienza virtuale, unica e autentica, per continuare a trasmettere la bellezza dell’arte di trasformare la sabbia col fuoco e l’aria nella creazione di esclusive opere d’arte. Roberto Beltrami, che non è nato sull’isola, lascia Boston e una promettente carriera da fisico e decide così di presentarsi umilmente ai grandi maestri che ancora tengono vivo il blasone di uno dei marchi italiani più apprezzati nel mondo, per “imparare l’arte”. Sono nomi importanti quelli presso cui Roberto studia, impara e si forma come maestro vetraio: Pino Signoretto, Oscar Zanetti e Paolo Crepax. Ma impara presto e bene, tanto che nel 2015 diviene il primo maestro sotto i trent’anni a insegnare nella prestigiosa scuola del vetro Abate Zanetti a Murano.

Ben presto però le idee innovative che Roberto Beltrami ha in mente di sviluppare, potendo abbinare alla crescente capacità tecnica una insolita e preziosa conoscenza teorica del materiale e dei suoi processi, hanno bisogno di uno spazio proprio per potersi esprimere. E così, con l’inizio del 2017, nasce Wave Murano Glass, un laboratorio di sperimentazione, ricerca, creatività e produzione in grado di rinnovare tecniche e lavorazioni antiche di secoli.

Ci vogliono coraggio, capacità, ambizione, tecnica per aprire un nuovo capitolo in una storia che ha visto alternarsi grandi maestri, designers e imprenditori illuminati ma che ha anche avuto il difetto di essere fin troppo ancorata alle proprie certezze e alla sacralità dei propri procedimenti produttivi. Con rispetto e conoscenza questi artigiani provano a riproporre una storia nuova e antica al tempo stesso.

Soffiare il vetro con la mascherina è la più grande sfida accolta da Wave Murano Glass, sfida che richiede ancora di più concentrazione, attenzione, flessibilità e tanto allenamento. Una nuova modalità, mai sperimentata prima, che presuppone prove per continuare a perfezionare la tecnica, per essere pronti alla ripartenza con determinazione e grinta quando sarà possibile riaprire la fornace e l’attività quotidiana. Tale attività si svolgerà con le prestazioni richieste: oltre la distanza sociale tra le persone, la sanificazione degli ambienti e uso d’Igienizzanti e taniche di acqua e amuchina, posizionate vicino ad ogni postazione di lavoro. In una rinnovata fase creativa dettata dai tempi e dalla modificata quotidianità, Wave Murano Glass ci ricorda che la bellezza e l’arte sono parte della nostra vita. Nonostante le difficoltà bisogna tenere sempre aperta la finestra sul futuro salvaguardando le tradizioni, ma anche guardando avanti e trovando sempre nuovi modi per rimanere pro attivi e in linea con le richieste del mercato. 

Un nuovo brand sull’isola di Murano

Wave Murano Glass è composta da un piccolo nucleo di soffiatori e molatori, guidati dal maestro vetraio e capo di produzione Roberto Beltrami, che opera in una fornace recentemente rinnovata sull’isola di Murano. Nata nel 2017, ha subito conquistato l’attenzione del mercato per l’originalità delle proprie proposte e per la capacità di creare forme e concetti nuovi in un materiale antico.

Quello che fa la differenza tra Wave Murano Glass e le altri fornaci muranesi è l’avere alla propria guida un maestro che è anche uno studioso di fisica. Proprio questa conoscenza delle dinamiche del materiale, delle reazioni chimiche e termiche, ha permesso a Roberto Beltrami di trovare soluzioni nuove ma anche di perfezionare lavorazioni antiche.

E’ il caso di due procedimenti classici del repertorio muranese come il vetro rubino oro e l’opalino che erano stati recentemente proibiti per l’eccessiva presenza di arsenico. Studiando e sperimentando nuove possibilità Roberto Beltrami è riuscito a trovare una formula che permette di creare questi vetri senza arsenico rendendoli più “ecologici” senza per questo diminuirne le valenze artistiche. L’onda innovativa generata dalle conoscenze tecniche di Roberto Beltrami ha coinvolto anche i tradizionali strumenti con cui il vetro di Murano viene creato. Un forno dove agiscono contemporaneamente 10 crogioli permette per esempio l’uso in contemporanea di molti colori e quindi di possibilità creative amplificate.

Il team di Wave Murano Glass, composto da alcuni dei più qualificati artigiani presenti oggi nell’isola, ha potuto così sviluppare una serie di progetti esclusivi, nati dalla creatività interna, ma anche di iniziare proficue collaborazioni con alcune delle migliori marche di arredamento e design e di alcuni brand leader nel segmento del luxury che hanno visto proprio nell’innovazione di Wave Murano Glass l’elemento ideale per concretizzare i propri sogni “di vetro”.

In una realtà come quella muranese, che guarda con comprensibile orgoglio al proprio passato, la nascita di una realtà nuova e diversa come questa ‘azienda artigiana del vetro’ costituisce una finestra aperta sul futuro, una garanzia di continuità per una tradizione che ha bisogno di “aria fresca” per poter mantenere alto il proprio nome nel mondo.

Info: Wave Murano Glass, Murano Venezia – tel.+39 3290433343 – www.wavemuranoglass.com

Autore

Avatar