Voli di linea o low cost? In termini di On-Time Performance non c’è più differenza

0

Una recente indagine di Volo-in-Ritardo.it svela che nel 2018 volare low cost non è più sinonimo di “ritardo”. I dati aggiornati al 31 ottobre mostrano che il 75,6% dei voli a basso costo ha rispettato i piani di marcia mentre per le compagnie di linea la percentuale si ferma al 75%. Un volo per essere considerato in ritardo deve essere decollato o atterrato almeno 15 minuti dopo l’orario previsto.

Bene le italiane, Alitalia tra le compagnie di bandiera migliori del 2018!

In termini di OTP (On-Time Perfomance) volare con compagnie di linea italiane conviene sicuramente. Tre dei maggiori vettori per traffico di passeggeri sono ben sopra la media. Molto bene Blue Panorama che ha registrato un ritardo nel 20,7% dei voli e ancora meglio Air Italy con solo il 16%. Alitalia con il 19% dei voli in ritardo è persino al terzo posto tra le compagnie di bandiera europee (KLM 17%, Iberia 17,5%).

Le più ritardatarie: le tedesche tra le prime posizioni

Si registra, invece, un anno poco puntuale per le compagnie aeree tedesche. Tra le compagnie di linea Lufthansa, prima in Europa per traffico aereo, è al quinto posto nella graduatoria delle compagnie con più voli in ritardo. Nei 10 mesi del 2018 in media il 32% dei voli hanno registrato un ritardo, con il picco durante il mese di giugno del 41%. Performance peggiori risultano essere quelle di TAP Air Portugal (ottava nel mondo per voli in ritardo), Corsair, TUI Airways e Thomas Cook Airlines.

Tra le low cost invece, le tedesche occupano due posizioni sul podio delle ritardarie: Eurowings è al primo posto con solo con solo il 64,2% dei voli in orario, e Germanwings al terzo con 69,7%. A separarle la spagnola Vueling con una media del 69,4%. Quest’ultima sta inoltre diffondendo informazioni incorrette per quanto riguarda i tempi disponibili per i passeggeri per presentare un reclamo in caso di disservizi voli: sul suo sito ufficiale si legge che il termine è limitato a 21 giorni dalla data del volo, in realtà corrisponde in Italia a 2 anni (il termine varia a seconda delle nazione in cui è avvenuto il ritardo).

Le low cost migliori: Ryanair ed EasyJet sorprendono

Tra le low cost più puntuali invece, i dati mostrano al primo posto Sun Express (85,3%), poi Jet2 (84,7%) e Transavia (79,6%) a completare il podio. Sorprendenti Ryanair ed EasyJet, le compagnie leader del mercato europeo, non solo quando si tratta di volare a basso costo, e per le quali Volo-in-Ritardo.it riceve più reclami, che si posizionano leggermente sotto la media. Su 575.762 e 450.831 voli tracciati dall’inizio dell’anno al 31 ottobre (più di 5 volte quelli di Germanwings ed Eurowings) rispettivamente il 74,4% e il 71,8% dei voli è partito o atterrato in orario.

Autore