Si avvicina il Vinitaly 2019. Le novità ed i principali eventi su vino, distillati e olio

0

Si svolgerà a Verona dal 7 al 10 aprile 2019 la grande manifestazione VINITALY Salone Internazionale dei Vini e dei Distillati. Giunta  alla  53° edizione, presenta grandi novità. L’ area espositiva è stata molto ampliata per soddisfare le accresciute richieste  da parte degli operatori del settore. L’area netta disponibile raggiunge i 100mila metri quadrati, mentre sono oltre 130 i nuovi espositori diretti, a cui si aggiungono gli indiretti e i rappresentati che portano il numero totale di aziende presenti a 4.600 provenienti  da 35 nazioni con oltre 17mila  etichette a catalogo.

Per gli appassionati detti wine-lovers la Fiera organizza in città, già da qualche anno, con ottimo successo la manifestazione “Vinitaly and the City” dal 5 all’ 8 Aprile. Le aree espositive di Vinitaly ed Enolitech (dedicato alle attrezzature per  la produzione di vino e distillati) sono divise per regioni di appartenenza geografica dei vini e distillati Italiani, mentre per la produzione straniera sono riservati altri specifici padiglioni.

Inoltre durante tutto il periodo espositivo è in programma Sol&Agrifood il Salone Internazionale dell’Agroalimentare di Qualità, rassegna interattiva che attraverso cooking show, momenti educational e degustazioni valorizza in chiave business la peculiarità dell’agroalimentare. Ricco il calendario di eventi dedicati specificatamente alla valorizzazione e promozione dell’olio extravergine d’oliva (Evoo), le birre artigianali e i prodotti tipici alimentari realizzati da aziende artigianali dei vari comparti.   

Sono stati potenziati i padiglioni F e 8 ed è stato possibile accogliere nuove aziende con l’ampliamento degli stand. Quest’area si chiamerà Organic Hall (Padiglione F) e accoglie Vinitalybio, il salone dedicato ai vini biologici e biodinamici  certificati prodotti  sia in Italia che all’estero secondo la normativa europea e promosso con Federbio. Presente anche la collettiva di produttori artigianali dell’associazione “ Vignaioli e Territori”.

Questo potenziamento dell’area espositiva permetterà di aumentare la visibilità di queste produzioni di vini artigianali, far aumentare  la conoscenza e il contatto dei buyer rispetto a queste aziende con iniziative e appuntamenti che prevedono convegni e specifiche masterclass. Importante anche l’International Wine Hall salone dedicato ai produttori esteri che registra la partecipazione di nuovi espositori francesi, il raddoppio dei produttori Spagnoli, l’ampliamento delle aree dell’Ungheria, Croazia e il ritorno del Kosovo. Punto di forza di quest’area espositiva è le modalità di presentazione dei produttori con un calendario di workshop specifici e relative degustazioni sia dei loro vini che dei distillati.

L’obiettivo importante di Vinitaly 2019 è di favorire il più possibile a Verona l’incontro tra domanda e offerta internazionale, tutto ciò grazie alla promozione dei delegati di Veronafiere nel mondo e all’attività di ICE, Agenzia favorita dal coinvolgimento di Vinitaly nel piano di promozione straordinaria del Made in Italy. E’ previsto l’arrivo di buyer da 50 paesi del mondo, provenienti sia dai mercati storici quali Nord America, Regno Unito, Germania e Giappone che da mercati emergenti. Vinitaly ha voluto allargare inviti specifici verso nuove “piazze” dove il consumo del vino sta entrando nelle abitudini alimentari in combinazione con il cibo : Cuba, Messico, Colombia guardando ad ovest e ad est Cina, Tailandia, Vietnam e Filippine.

Parte molto importante dell’offerta di Vinitaly agli operatori è il fitto calendario di degustazioni ed eventi collaterali, diverse e irrepetibili.  Significativo il programma di “Tasting il giro tra i migliori vini del mondo”  già fissato e realizzato da Vinitaly in collaborazione con le più importanti riviste enologiche internazionali.  Inoltre ci sarà la promozione dei vini  sui social con l’iniziativa Young to Young favorendo la massima visibilità delle produzioni esposte in Fiera a Verona.

Altra novità il catalogo online in nove lingue, Official Catalogue & Business Guide: oltre l’italiano, l’inglese e il cinese saranno inserite le lingue francese, tedesco, spagnolo, russo, giapponese e portoghese; tutto ciò favorirà le opportunità di contatto con i buyers. Arrivederci a Verona al Vinitaly  per brindare alla certa riuscita della manifestazione.

                                                                                                                                          Carlo De Giorgis     

Autore

Avatar