Dal TTG un nuovo concetto di viaggio: non solo visitare, ma emozionare

0

Un nuovo concetto di viaggio è stato presentato al TTG Travel Experience di Rimini: non soltanto visitare ma emozionare. Questa è la parola cardine che caratterizzerà il mercato del turismo nel 2019. Una proposta diversificata che integri arte, storia, cultura, gastronomia e archeologia,  e che mostri il paese in ogni sua sfaccettatura. Come ricorda Sarina Alvarez Moncayo, la responsabile per l’Italia dell’ Ente del turismo del Messico, «il turista vuole qualcosa di nuovo, fuori dai soliti itinerari, che regali esperienze ed emozioni». Il fine è quello di avvolgere il visitatore immergendolo completamente nel cuore del paese.
Il mercato del turismo risponde bene a questa esigenza del viaggiatore, offrendo tour inediti che comprendono anche mete inconsuete e inesplorate.

Kazakhstan: sulle tracce dell’antica Via della Seta
Kazakhstan - Yurta

Yurta kazaka

Tra le nuove destinazioni per il turista italiano troviamo il Kazakhstan. Situato nel cuore dell’Eurasia, dove occidente e oriente, innovazione e tradizione si incontrano, si estendono i confini del territorio kazako. Un paese con una superficie di 2.700.000 km2 che è stato al centro della più importante via commerciale tra Medio Oriente ed Europa: la Via della Seta.
Il suo antico passato e il suo grande bagaglio culturale rendono la nazione euroasiatica una delle mete più ambite per il turismo etnico. Vivere in una yurta, assaporare il cibo tipico, ascoltare musiche folcloristiche, conoscere di prima mano le tradizioni e i rituali kazaki sono soltanto alcune delle molteplici attività che il paese offre ai suoi visitatori.
Secoli di storia hanno segnato il territorio: a fianco alle due grandi città del paese – la capitale Astana e Almaty, la città dai mille colori – si sviluppano i siti archeologici di alcune tra le città più antiche del mondo, come Otrar, Sarayshyq e Turkistan. Ques’ultima ha oltre 1500 anni di storia e ospita il sito di Tanbaly, patrimonio dell’UNESCO dal 2004.

«Il Kazakhstan offre ai suoi visitatori attrazioni turistiche 365 giorni l’anno. Il turista ha di fronte a sé una vasta gamma di scelta: sport estremi, kiting invernale, parapendio, rafting» spiega l’operatrice locale Meiramgul Balgozhina. «Uno dei punti di forza della nazione è la possibilità di assistere al Rocket Launch che si verifica 4 volte l’anno, uno per ogni stagione, dalla base di lancio spaziale Baikanour, tra le prime e più importanti al mondo» aggiunge la Balgozhina.

Anche il Kazakhstan, in occasione della fiera di Rimini, si è lanciato nel mercato mondiale come nuova meta turistica ed è pronta ad accogliere visitatori da tutto il mondo, sopratutto tutti coloro che desiderano immergersi in un viaggio intenso e all’insegna della scoperta.

Thailandia: le mille sfumature di un paese ancora da scoprire
Thailandia - Rong Khun Temple, Chiang Rai

Rong Khun Temple, Chiang Rai

Attraversando la steppa scendiamo giù verso il Sud Est Asiatico e incontriamo la Thailandia.

«“Open to the New Shades” è una campagna volta a sottolineare le mille sfaccettature della Thailandia, un’offerta che ai tradizionali punti di forza del paese – spiaggia e natura – affianca storia, cultura e gastronomia» dichiara il Governatore del turismo thailandese Yuthasak Supasorn.

Tra le nuove mete promosse nel 2019 scopriamo le province di Nan e di Chiang Rai e il territorio settentrionale del paese, che ha ospitato la prima capitale thailandese.
«La natura incontaminata e i templi immergono i viaggiatori in un’atmosfera magica, una cornice perfetta per le lune di miele» aggiunge la direttrice dell’Ente Nazionale per il Turismo Rung Kanjanaviroj.
La Thailandia, che nel primo semestre del 2018 ha registrato una crescita del 6% e che nel mese di agosto è stata scelta come meta turistica da ben 43.869 italiani, spera di raggiungere la soglia delle 300.000 presenze dal mercato italiano al fine di far conoscere il suo splendido territorio al Bel Paese.

Messico: un’esplosione di colori ed emozioni 

Riprendendo la rotta, navighiamo l’oceano raggiungendo il continente Americano. Anche il Messico, passato alla sesta posizione nel 2017 tra i paesi più visitati al mondo, ha rinnovato la sua offerta turistica.
Da un lato, la sabbia delle 36 spiagge della Costa Pacifica e la suggestiva zona della Baja California ospiteranno gli amanti del mare in un’atmosfera magica, a metà tra relax e divertimento; dall’altro gli splendidi giacimenti maya dello stato di Chiapas e le città coloniali di Puebla, Guanajuato e Oaxaca accompagneranno i viaggiatori alla scoperta dell’archeologia e della storia del Messico.

Messico - El Dia de Los Muertos

El Dia de Los Muertos. © CPTM: Foto Ricardo Espinosa

Ma ciò che incarna lo spirito del paese è El Dia De Los Muertos. Se a prima vista sembrerebbe una contraddizione, la sfilata del Giorno dei Morti, proclamata patrimonio Orale e Immateriale dell’UNESCO nel 2003, è una festa volta a celebrare la vita e a ricordare con fiori profumati chi non c’è più. Secondo la tradizione messicana, durante questa giornata le anime dei defunti tornano sulla terra per ricongiungersi con parenti e amici. Il pan de muertos, il cempasùchil (un garofano di colore arancione) e la Catrina (la maschera ufficiale che rappresenta “Su Majestad la Muerte“, il tradizionale scheletro femminile vestito di abiti molto eleganti), sono i tre aspetti caratteristici del Dia De Los Muertos. Una giornata suggestiva che tra colori, sapori, carri allegorici, artisti e musicisti accoglie i suoi partecipanti in un caloroso abbraccio, lasciando un’emozione indelebile.

Si giunge alla conclusione di questo breve tour tra i vari stand del Rimini Expo soddisfatti delle mete innovative, dei colori e delle emozioni che i paesi del mondo sono pronti ad offrire a i suoi visitatori.

di Federica Catania

Autore